Home Attualità

CLIO MAKE UP ci spiega il successo via internet

CONDIVIDI

Clio spiega cosa vuol dire lavorare on line – Girando su internet oggi si può trovare davvero di tutto: marketing, make up, blog, video tutorial, news a non finire e merchandising come fossimo in un gigante centro commerciale.

In tanta abbondanza c’è anche chi prova però a cercare qualche cosa di un po’ più raro, qualche cosa chiamato lavoro: già perchè, come in ogni mercato che si rispetti, la merce più apprezzata è sempre quella più ardua da reperire e noi donne in questa dinamica siamo delle vere esperte. Siamo noi le campionesse del “lo voglio ma è introvabile”: la borsa di quella vecchia linea, le scarpe collezione limitata, il rossetto esaurito e… il lavoro che non c’è!

Da quando però abbiamo scoperto il web un faro si è acceso nella nostra mente. Il ragionamento è in realtà apparentemente semplice ma metterlo in pratica è, come sempre, tutt’altra cosa: se infatti su internet posso trovare merci off limits nel mondo reale perchè non potrei trovare anche l’inafferabile lavoro? Secondo la logica più spicciola la risposta a questa domanda dovrebbe essere scontata ma tra il dire e il fare c’è di mezzo… l’Italia! Già perchè il nostro ridente Paese si fa portatore di sani valori tra cui quello del “vero lavoro”: per essere considerato un lavoratore nella Penisola si deve infatti rientrare in due rigide categorie, la prima quella dei super- pagati, la seconda quella del duro lavoro.

In pratica o ti spezzi la schiena o vieni ricoperto di denaro altrimenti il tuo non è un lavoro ma un hobby. Questa innocente parola è stata negli ultimi anni, proprio quelli del web, un vero e proprio spauracchio: scrivere su un blog, commercializzare prodotti on line, tenere un canale su Youtube… tutti semplici e mai retribuiti hobby. Il web da terra delle mille opportunità si sta trasformando sempre più in “valle del terribile hobby”.

Noi donne poi non siamo certo avvantaggiate in tale contesto dato che, come in tutti luoghi di confronto, siamo sempre soggette a svariate angherie. Insomma il web sembra divenuto solo un nuovo luogo dove essere sotto pagate (o, meglio, quasi mai pagate) e maltrattate. Non molto diverso insomma dall’universo non virtuale.

Il web è allora un’altra possibile voce lavorativa da depennare dalla lista? In realtà no. Nel resto del mondo infatti, e in particolare in America, blogger e affini sono considerate lavoratrici a tutti gli effetti e anche le retribuzioni rispecchiano tale riconoscimento. Sembra dunque ancora una volta il nostro Paese con i suoi sani valori ad essere rimasto indietro.

La soluzione sembra allora ancora una volta rimboccarsi le maniche, avere fede nel futuro e cercare le giuste vie per far arrivare il successo: un percorso difficile certo ma che può essere anche ricco di soddisfazioni e che,in un modo in cui il lavoro sembra essere sempre più una chimera, pare la piccola ma unica possibilità di occupazione. Per darvi allora un piccolo incoraggiamento vi riportiamo la testimonianza di una ragazza italiana che su internet ha trovato la via della popolarità e non solo: stiamo naturalmente parlando di Clio, la make up artist diventata famosa grazie al suo canale Youtube, che in questo video, edito non su msn.it, ci spiega cosa vuol dire lavorare sul web per una donna.

Lei ce l’ha fatta e noi… ci proveremo?

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO SULLA CARRIERA!

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO SU CLIO MAKE UP!

Video: Clio Make Up: “Il mio successo con i video tutorial sul trucco”