Home Attualità

PRIMI PIATTI: nidi di spaghetti fritti

CONDIVIDI

Spaghetti fritti per un primo nuovo e gustoso – Gli spaghetti fritti sono per noi italiani un piatto alquanto misterioso: solitamente lo colleghiamo alla cucina cinese, ignorando però l’esistenza di una variante nostrana dal sapore forse ben più gustoso di quella orientale.

Oggi abbiamo allora deciso di sfidare la Cina e provare ad illuminarvi su questa semplicissima preparazione che vi permetterà di portare in tavola un piatto originale che nessun commensale potrà evitare di apprezzare.

Iniziamo con il radunare gli ingredienti:

  • spaghetti,
  • pangrattato,
  • parmigiano grattugiato,
  • sugo di pomodoro,
  • olio per friggere,
  • 3 uova,
  • sale

Come prima cosa facciamo lessare gli spaghetti e, una volta scolati, prepariamo dei piccoli nidi da lasciar raffreddare su un foglio di carta forno. Una volta totalmente fredda la pasta dovrebbe essere sufficientemente collosa da poter essere fritta senza slegarsi: passiamo allora i nidi nelle uova sbattute e poi in un composto di pangrattato e parmigiano. Adesso non resta che immergere nell’olio bollente giusto il tempo di far dorare il tutto.

VIDEO NEWSLETTER

I vostri spaghetti fritti all’italiana sono pronti: potete servirli bianchi o accompagnati da un semplcie sugo aromatizzato al basilico.

Allora, pensate ancora che gli spaghetti fritti siano solo cinesi?

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE RICETTE PER I PRIMI PIATTI!

 

Fonte: cookaround