Home Attualità

RICETTE: il cavolfiore, due ricette in una. Passo passo con la cuoca Greta Isella.

CONDIVIDI

Con questa ricetta si prendono due piccioni con una fava: la stagione dei cavolfiori è appena finita, ma sono ancora molto buoni (oltre che antitumorali, come tutta la famiglia delle crucifere) e si prestano per la preparazione da cui volevo partire, cioè la crema spalmabile con crostini di pane.

Marzo, però, si sa, è pazzerello e se fino a ieri pensavo ormai solo a cibo da pic-nic o da servire freddo dato il clima primaverile, oggi mi sono svegliata con la pioggia e una luce autunnale che mi ha fatto venire voglia di vellutata caldina.

La ricetta sembra quindi lunghissima perché racchiude due piatti e porta con sé la versatilità del cavolfiore, ma ovviamente potete scorporare una ricetta dall’altra e preparare solo ciò che preferite, a seconda dei gusti o del clima, regolandovi con le dosi.

Ingredienti per la vellutata:

VIDEO NEWSLETTER

1 cavolfiore

3 patate

1 scalogno

1 spicchio d’aglio

2 foglie di salvia

1 limone

1 grossa carota

1 bicchiere di latte di soia

1 cucchiaino di curry

semi di papavero

olio e.v.o.

sale e pepe q.b.

Ingredienti aggiuntivi per la crema spalmabile:

1 poco di aceto di vino bianco

½ zucchina

crostini di pane

PREPARAZIONE

1

Cuocete al vapore le cime del cavolfiore, le patate a pezzi e metà della carota a rondelle. Una volta terminata la cottura, tenete da parte qualche pezzo di patata e la carota a rondelle. Schiacciate la patata con una forchetta ed aggiungeteci la metà carota cruda e la metà zucchina grattugiate sottilmente, salate e irrorate con un poco di succo di limone (foto 1).

Soffriggete lo scalogno e l’aglio con la salvia e rosolate per un paio di minuti le patate e il cavolfiore; incorporate il latte di soia e il rimanente succo del limone; otterrete una crema molto vellutata e non troppo densa (eventualmente aggiungete un poco di acqua o di brodo vegetale), che condirete con sale e pepe.

2

Prelevate 4 cucchiai di vellutata e mescolateli con la marinata di patate, carote e zucchine; aggiungete un pizzico di curry, aceto di vino bianco e un poco di olio crudo: questa (foto 2) è la crema di cavolfiore che amo preparare in questa stagione, perfetta per un antipasto, un pinzimonio e da spalmare sui crostini di pane, bianco o integrale.

3

Continuiamo con la preparazione della vellutata. Avete frullato cavolfiore, patate, succo di limone e latte di soia.

Prelevate un cucchiaio e frullatelo con le rondelle di carote cotte al vapore e un poco di curry, aggiungete sale ed olio. Con una tasca da pasticcere (o un foglio di carta forno arrotolato) decorate la vellutata, che avrete impiattato nel frattempo, con un motivo a spirale, condite con poco olio e spolverate coi semini di papavero come vedete nella foto numero 3. A piacere, macinate un poco di pepe nero.

Con le dosi qui descritte otterrete 3 porzioni di vellutata e 1 vasetto di crema.

Consultate il mio sito e scrivetemi:

HYPERLINK “http://www.cuocamattarella.it” www.cuocamattarella.it

greta@cuocamattarella.it