Home Attualità

RIFORMA DEL LAVORO avanti anche senza accordi

CONDIVIDI

La riforma verrà presentata senza accordi – Purtroppo fin dall’inizio dei primi incontri tra governo e sindacati, come potevamo immaginare, è stato difficile trovare un accordo tra le parti, sulla riforma del mercato lavoro.

Avanzate le proposte da parte del governo, poi ritenute inadeguate dai sindacati, il risultato che otteniamo è proprio questo, ossia che anche se sulla riforma del lavoro non si troverà un accordo, il governo la presenterà lo stesso al Parlamento, parola di Elsa Fornero.

Il ministro del lavoro ha poi aggiunto “Credo che oggi siamo abbastanza maturi sui contenuti, ma abbiamo un tempo limitato, affrontiamo i problemi con grande serietà. Non possiamo andare avanti a discutere all’infinito”.

Eppure sembra proprio che, nonostante domani ci sarà l’appuntamento cruciale per la riforma del lavoro, il tema resti ancora duro, soprattutto per l’argomento riguardante l’articolo 18, di cui si discuterà nel vertice a sorpresa tra sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Comunque sia da parte del governo c’è ancora voglia di trovare un accordo con le parti sociali, proprio per la grande attesa da parte degli Italiani, all’estero e dei politici, insomma da tutti, fa notare il ministro Fornero ammettendo che “Questa non è una stagione qualunque per il paese, ha obiettivi molto importanti”.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU ATTUALITA’ CLICCA QUI