Home Attualità

IMU come calcolarlo e risparmiare

CONDIVIDI

Come calcolare l’imposta sulla prima casa – Chi di voi ancora non si è chiesto come si dovrà calcolare l’Imu?

Ormai sappiamo tutti che l’imposta sulla prima casa è tornata, con la manovra del governo Monti, e noi vediamo come calcolarla, cercando di risparmiare un po’.

L’Imposta Municipale Unica che nasce per sostituire l’Ici diventa effettiva già da Giugno di questo anno e l’aliquota ordinaria, fissata dal decreto è dello 0,76% per la seconda casa, mentre lo 0,4% per la prima, da applicare sugli immobili, il cui valore catastale sarà aumentato in media del 60%.

Un emendamento inoltre ha previsto la detrazione di 50 euro per figlio con non più di 26 anni convivente coi genitori, con un tetto massimo di 400 euro.

Ora vediamo il calcolo dell’Imu. Prima di tutto bisognerà individuare la rendita catastale, ricavandola dall’atto di vendita della casa, poi si dovrà moltiplicarla per la rendita valutata per 1,05%, ossia la rivalutazione del 5% prevista dalla legge.

Ora bisogna moltiplicare la rendita rivalutata per 160, che è il coefficiente maggiorato previsto dalla manovra e dividere il risultato per 100 e moltiplicarlo per l’aliquota Imu, fissata dal Comune di residenza.

Logicamente andranno poi fatte le suddette detrazioni di 50 euro per ogni figlio a carico non oltre i 26 anni e togliere per la prima casa 200 euro dall’imposta lorda.

Ora non ci resta che iniziare a fare i nostri conti, aiutandoci volendo con delle applicazioni per iPhone nate appositamente per il calcolo dell’imposta.