Home Attualità

AGEVOLAZIONI MUTUI per senatori

CONDIVIDI

Altro privilegio per senatori e deputati – Oltre agli stipendi d’oro, i prezzi bassi ai ristoranti e i viaggi a spese dello Stato, ora si aggiunge un altro privilegio, per la casta dei senatori e deputati, i mutui agevolati.

L’inchiesta del programma La7 nasce con la segnalazione di un onorevole, deputato Idv, Franco Barbato che si è prestato per filmare, con delle telecamere nascoste, un colloquio con i dipendenti della Bnp Paris Bas, durante il quale si scoprono le agevolazioni vantaggiose.

Queste proposte a condizioni economiche vantaggiose però sono valide soltanto per i soliti privilegiati tra cui senatori, deputati, dipendenti di banca e anche per i loro amici, definito dagli stessi dipendenti “una pacchia”.

Per farvi un esempio un mutuo ventennale a tasso variabile per un cittadino qualsiasi si paga dal 3,30% al 4,50%, per un tasso fisso dal 6,10% al 6,50%, sempre che ti venga concesso, mentre per la casta un semplice e “misero” 1 %.

Cosa dire, ancora una volta ci rendiamo conto della differenza tra i comuni cittadini che abitano e lavorano lontano da palazzi di potere e gli Onorevoli.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU ATTUALITA’ CLICCA QUI