Home Attualità

LE ORIGINI DELLA FESTA DELLA DONNA

CONDIVIDI


Come nasce la festa della donna –
Ormai dovremmo, in qualità di donne, aver appreso le origini e il perché della festa della donna, che oltre ad essere un’occasione per stare insieme in allegria con amiche, mamme e nonne deve farci ragionare su quanto ancora c’è da fare in materia di diritti e di pari opportunità, soprattutto in Italia.

Questa ricorrenza è strettamente legata alla storia del movimento per i diritti femminili, anche se la nascita dell’8 marzo è ancora oggi molto controversa, sembrerebbe infatti che la sua istituzione abbia origine durante la Conferenza dell’Internazionale socialista di Copenaghen, nel 1910 e che proprio Rosa Luxemberg abbia proposto di dedicare un giorno alle donne.

Non esistono prove documentate anche perché il movimento operaio e socialista dell’inizio del secolo ha celebrato più volte e in date diverse le giornate dedicate ai diritti delle donne e al suffragio femminile, infatti la parola “suffragette” sta a rappresentare quelle donne impegnate nella lotta per l’estensione del diritto di voto a tutte le donne.

Purtroppo tutto questo forte significato politico e questa voglia di lottare, affinché le donne non siano più subordinate e discriminate rispetto agli uomini, al giorno d’oggi si riduce ad un valore puramente di carattere commerciale, a partire dai regali fatti appositamente per le donne, le feste nei locali nei quali la presenza maschile è rigorosamente vietata, fino ad arrivare ad assistere a degli spogliarelli maschili, piuttosto squallidi, dando quasi per scontati i 100 anni di lotta alle spalle pur di riuscire ad ottenere qualche diritto in più.

Ma serve davvero alzare troppo il gomito o lasciarsi sedurre da un belloccio in perizoma, per affermare la nostra libertà?!

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITA’ CLICCA QUI