Home Attualità

PILLOLA porterebbe rischi per la circolazione

CONDIVIDI

La pillola porterebbe problemi alla circolazione – Uno studio pubblicato sul “British journal of medicine” ha rilevato un aumento dei rischi per la circolazione con le pillole, il cui progestinico è il drospirenone. La Food and Drug administration però ha stabilito che non esiste assolutamente un aumento del pericolo.

Questo rischio è sicuramente influenzato da altri fattori non di certo secondari, come il dosaggio dell’estrogeno che cambia a seconda di quale pillola si sceglie, il tipo di progestinico e, soprattutto, la presenza di altri fattori di rischio, come il fumo, il peso, il tipo di vita che si fa, problemi di coagulazione del sangue e se sono presenti malformazioni genetiche.

Infatti tutti questi fattori possono incidere nella valutazione del rischio, proprio per questo quando una donna decide di prendere la pillola sarà compito del suo ginecologo fare un’anamnesi completa, che comprenderà anche un’indagine riguardante la famiglia.

Ogni tanto poi vengono pubblicate nuove ricerche, in cui si parla di rischi di trombosi e ictus provocati dalla pillola, ma il professore Emilio Arisi, ginecologo e presidente della Società medica italiana per la contraccezione, ci fa notare che questo tipo di problemi non sono aumentati da quando la pillola è stata commercializzata, ma rimasti stabili, e quindi dalle 10 alle 15 donne che usano contraccettivi ogni 100mila e 5 ogni 100mila fra quelle che non li assumono.

Senza contare poi i vantaggi che offre la pillola anticoncezionale, tra i quali il primo, anche se si dà per scontato, è quello di impedire il concepimento, di evitare gravidanze indesiderate, la dismenorrea (mestruazioni dolorose) scompare del tutto, riducendo anche il flusso del 50%, evitando così casi di anemia.

La pillola inoltre riduce la presenza di cisti ovariche e l’incidenza dei tumori dell’utero e delle ovaie e infine migliora l’aspetto della pelle, grazie alle pillole di ultima generazione che hanno un’elevata efficacia anti-androgena, consentono di contrastare la presenza di peluria in eccesso, l’acne e la pelle grassa.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SALUTE E BENESSERE CLICCA QUI