Home Attualità

LE CASALINGHE non sono affatto disperate

CONDIVIDI

Le casalinghe non sono per niente tristi – Da un’indagine svolta dall’Office for National Statistics britannico ci fa notare come le casalinghe siano felici e soddisfatte della propria vita, tanto quanto le donne che lavorano.

Su un campione rappresentativo di 80mila persone si è arrivati all’inaspettata sorpresa che l’insoddisfazione va ai mariti anziché alle mogli, in quanto le ultime sarebbero più appagate dalla loro vita di mamme e/o casalinghe, al pari delle donne che lavorano, rispetto ai mariti sempre fuori casa.

Le coppie sposate poi si sono dette molto più felici rispetto alle coppie di fatto, ancora meglio se ci sono figli in famiglia, si sente di avere uno scopo in più nella vita.

Insomma un’esaltazione della famiglia che arriva durante un periodo di crisi economica, ma anche dei valori, dove predomina l’individualità e l’indipendenza tout-court, inoltre indovinate chi è che si considera soddisfatto della propria vita oltre alle suddette casalinghe? I giovani e gli anziani, mentre le persone di mezza età sono quelle più preoccupate del loro futuro.

Le donne non si preoccupano più di tanto ormai del passare degli anni e tante dichiarano di sentirsi più giovani di 5/10 anni, ritenendo che sia meglio invecchiare con grazia piuttosto che passare sotto il bisturi e alla domanda “un consiglio per le generazioni future?” gli intervistati hanno risposto “non si è mai troppo vecchi per fare qualcosa!”

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SULLA CARRIERA CLICCA QUI