Home Attualità

Un altro NO TAV sul traliccio

CONDIVIDI

Un altro pacifista NO TAV sul traliccio Turi Vaccaro è il nome del pacifista No Tav che si è arrampicato, da ieri, sullo stesso traliccio, dal quale l’attivista Luca Abbà era caduto ferendosi.

Turi non è nuovo a esperienze del genere, aveva infatti già protestato contro la realizzazione della Tav Torino-Lione, lo scorso agosto, salendo su un pino e rimanendoci per tre giorni e tre notti, come anche a luglio, durante un momento difficile degli scontri tra forze dell’ordine e i NO TAV in Val di Susa, Turi si era messo in mezzo a torso nudo e piedi scalzi, con in mano soltanto una collana di agli.

Fino a poco fa il pacifista Turi, dopo aver staccato la corrente, portando anche problemi di alimentazione alle case vicine, si era legato all’intelaiatura metallica, con il desiderio di voler meditare su quanto era accaduto al suo compagno Luca Abbà, tenendo con se una coperta e un po’ di frutta.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU ATTUALITA’ CLICCA QUI