Home Attualità

GOVERNO E SINDACATI nuovo incontro

CONDIVIDI

Scontro tra parti sociali e governo – Come preannunciato ecco che l’incontro tra governo e sindacati riapre stamattina presto, per discutere la riforma del mercato del lavoro e il tanto atteso articolo 18.

Si riparte dalle dichiarazioni del segretario generale del Cgil Susanna Camusso proprio sull’articolo 18, che già preannuncia essere troppo presto per parlare di intesa, aggiungendo “è una norma di civiltà, ma soprattutto una norma deterrente, ha una valenza e non si può cambiare nella sua sostanza perché dice che non si può licenziare se non c’è un giustificato motivo per farlo”, ribadendo poi il ‘no’ del suo sindacato alla possibilità di modifica del testo.

Anche all’interno del partito del Pd ci sono scontri, in quanto il pensiero di Walter Veltroni si avvicinerebbe a quello del ministro Elsa Fornero, tanto da venir accusato di “essere in linea con il Pdl”.

Bersani alla fine propone un ammodernamento dell’articolo 18, la possibilità di licenziare nei tre anni di durata del contratto di ingresso.

VIDEO NEWSLETTER

Ora sorge un nuovo problema riguardante la cassa di integrazione straordinaria, che il ministro Fornero vorrebbe eliminare, ma anche qui non si trova d’accordo con i sindacati, che la ritengono una cosa sbagliata, in quanto la cassa andrebbe a favore della reindustrializzazione.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITA’ CLICCA QUI