Home Attualità

COSTA CONCORDIA, comandante arrestato. VIDEO e TESTIMONIANZE CHOCK

CONDIVIDI

Disastro Costa Concordia, video e testimonianze – Come si può descrivere un disastro del genere nel 2012? Come possa la storia non insegnare nulla?

Nei telegiornali nazionali continuano ad arrivare notizie di gente incredula che piange una volta giunta sulla costa dell’Isola del Giglio, ringraziando il Signore di aver scampato il peggio. Molti sono anche i video riproposti dalle vittime salvate, ed uno in particolare fa capire quanto il comandante ed il suo equipaggio siano colpevoli di aver rallentato troppo l’allarme e l’inizio dell’abbandono della nave, ormai spacciata: la sala della cena è buia, tavoli capovolti e stoviglie a terra, l’altoparlante comunica un messaggio del comandante per ‘rassicurare’ i passeggeri: “Mantenete la calma, c’è stato un piccolo problema tecnico, risolveremo tutto in breve tempo, vi informeremo non appena sapremo dirvi qualcosa”.

Ma così non è stato, la “nave continuava a piegarsi – dice un sopravvissuto alle telecamere del TG5 –  e dall’equipaggio non arrivavano più comunicazioni. Poi un nuovo messaggio dal comandante, sempre dicendo che si trattava di un problema elettrico, ma ormai non ci credeva più nessuno […] Il boato è stato enorme, poi piatti e bicchieri a terra, il panico”.

Il comandante pare ormai non avere più scuse, la sua manovra è stata azzardata e anormale, avvicinandosi  troppo alla costa, e su di lui pendono diverse accuse: Disastro, omicidio colposo plurimo, abbandono della nave e ritardo nell’allarme. Il comandante si sa, lo abbiamo imparato dal ‘Titanic’, dovrebbe abbandonare per ultimo la sua nave, dopo che tutti i passeggeri sono al riparo, ma in questo caso così non è stato: Francesco Schettino, il comandante appunto, sembra aver lasciato la nave intorno alle 23.45, per arrivare a terra intorno alla mezzanotte, mentre i soccorsi terminarono intorno alle 5 del mattino. Anche l’allarme è stato dato in ritardo, a detta dei passeggeri intorno alle 22.43, quando l’impatto pare sia avvenuto circa un’ora prima.

Anche Francesca Rettondini era a bordo della Costa Concordia, e lei stessa, salvata su di una scialuppa, dichiara di essersi accorta dopo di stare sulla stessa scialuppa del comandate, come dicevamo appunto prima.

Francesco Schettino è stato arrestato per pericolo di fuga e di inquinamento delle prove, e poc prima della sua cattura al TGCom aveva dichiarato con un filo di voce: “Siamo stati gli ultimi ad abbandonare la nave” forse, non ci credeva poi tanto nemmeno lui.

GUARDA I VIDEO DELLA NAVE , TUTTE LE TESTIMONIANZE