Home Attualità

ROMA IN CAOS: tassisti in rivolta, blocchi e disagi in tutta Italia

CONDIVIDI

CONTINUA LA PROTESTA DEI TASSISTI –  Continua la protesta dei tassisti contro il decreto liberalizzazioni che ha approdato ieri al Consiglio dei Ministri per il primo esame. Dopo aver bloccato alcune città nella giornata di giovedì, la rivolta non si è placata.  A Roma alcuni posteggi dei taxi sono diventati il centro di assemblee spontanee che hanno causato non pochi disagi ai cittadini e ai turisti, rischiando il fermo totale della città e segnando un altro giorno di stop. Era impossibile trovare un taxi a Fiumicino. Disagi per i passeggeri in arrivo che hanno dovuto optare per altri mezzi di trasporto.

Trovare un taxi era difficile anche a Milano. Il servizio non è stato sospeso ma i taxisti hanno organizzato assemblee spontanee per discutere l’ipotesi del governo di liberalizzazione del servizio. Proprio a causa delle assemblee il numero delle auto in circolazione è stato nferiore. I maggiori disagi agli aeroporti e alla stazione Centrale. Disagi in mattinata di ieri anche a Trieste, con i taxi della stazione ferroviaria parcheggiati e vuoti, con appeso il cartello “assemblea in corso” sul parabrezza. La protesta non si è fermata neanche a Napoli, dove è andata avanti l’assemblea di piazza del Plebiscito, con la conseguente sospensione del servizio.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!