Home Intimità

Invecchiare non vuol dire rinunciare a fare l’amore

CONDIVIDI

Invecchiando diminuisce il desiderio ma non scompare il piacere – Le candeline sulla torta aumentano e la vita cambia: se tutto ciò è vero in assoluto per qualsiasi persona bisogna ammettere che per noi donne questa norma si trasforma in un vero e proprio dogma.

Il seno non è più lo stesso, la pelle non è più tesa come un tempo, i capelli perdono il loro fulgido colore… insomma l’aumento dell’età ci cambia davvero la vita! Fino ad oggi credevamo che all’elenco delle cose da dimenticare ci fosse senza dubbio anche l’intimità: orgasmo & company sembravano destinati a finire nel dimenticatoio ma forse avevamo fatto i conti condizionate da quell’inguaribile fobia femminile rispetto all’invecchiamento.

A risollevarci il morale arriva però Elisabeth Barrett-Connor, professore di epidemiologia all’University of California, che ha condotto un’indagine su 806 donne la cui media età si aggira sui 67 anni: la ricerca mirava a monitorarne la salute e ciò comprendeva ovviamente anche la vita di coppia. Dagli studi è emerso che la situazione di queste signore di San Diego è molto più interessante di quanto si possa comunemente pensare: se infatti è vero che il desiderio tende a sopirsi con gli anni ciò non vuol dire che, una volta ceduto alla seduzione del partner, il piacere non possa comunque arrivare.

Sembra infatti che, anche se in svariati modi e non solo con l’atto pure e semplice, l’orgasmo possa arrivare davvero a qualsiasi età: metà delle donne intervistate ha ammesso di avere fatto l’amore nelle precedenti quattro settimane. e il 67 % ha dichiarato di aver provato piacere sempre o quasi sempre… insomma chissà che la vita intima non sbocci proprio a 60 anni o che quanto meno non possa riservare ancora tante sorprese.