Home Attualità

SALMA HAYEK nominata alla Legion d’Onore: scatta la polemica

CONDIVIDI

Salma Hayek diventa cavaliere della Legion d’onore e piovono critiche anche in Inghilterra – Una delle più conclamate verità per una donna è senza dubbio quella del “matrimonio che cambia la vita”: mettersi una fede al dito è infatti la sicura formula per ottenere uno stravolgimento anche se non sempre in positivo; ci sono donne che dopo le nozze iniziano una straordinaria avventura, altre per cui comincia un incubo imprevedibile e altre ancora per cui si aprono strade fino al giorno prima inimmaginabili.

Provate a pensare ad esempio che proprio un matrimonio è ciò che intercorre tra l’essere un’attrice messicana e il trovarsi investita della più ambita onorificenza di Francia, la Legion d’onore: questo è quanto accaduto ultimamente all’affascinantissima Salma Hayek che, dopo essere diventata moglie dell’industriale François-Henri Pinault nonchè nuora di François Pinault, si è vista conferire un titolo al quale, siamo certi, neanche lei pensava di poter accedere.

I cugini d’oltralpe non hanno fatto poi così caso all’evento mentre sono stati paradossalmente gli inglesi ad indignarsi di più nel vedere la Legion d’onore oramai svenduta come un maglione fuori moda durante i saldi: i primi sono del resto oramai abituati ad assistere al conferimento di simili titoli non tanto per merito quanto per conquistare favori elettorali (Sarkozy sa bene quanto la famiglia Pinault non abbai grande simpatia nei suoi confronti e con l’avvicinarsi delle elezioni gradirebbe senza dubbio un po’ di appoggio in più) mentre i secondi proprio non riescono a concepire una simile leggerezza.

Ecco allora che l’Express apre un dibattito fra i suoi lettori, domandando se non si debba dare la Legion d’onore anche a Tintin e Milù; nei blog invece si giustifica una simile proliferazione di nomi dello spettacolo tra i titolati con la voglia di far sentire Carla Bruni un po’ meno sola tra le alte sfere del Paese.

La polemica è dunque aperta e per combattere le armi migliori sembrano quelle dello scherno e delle battute al vetriolo: noi italiani però non scendiamo ancora in campo, un po’ perchè è nostra abitudine schierarci solo quando il vincitore è oramai quasi conclamato e un po’ perchè guardando tra le sedute del nostro Parlamento ci sono nomi che fanno sembrare Salma Hayek la degna erede di Chirac… il silenzio sembra dunque quanto mai d’oro!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULL’ESSERE MAMMA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA BELLEZZA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE IDEE REGALO CLICCANDO QUI!