Home Intimità

Perché i giovani non usano il preservativo?

CONDIVIDI

Preservativo usato poco e male tra i giovani – I giovani e l’intimità, un binomio sempre più spesso sotto la lente d’ingrandimento e, sempre più spesso, oggetto di controversie e critiche.

Che ci piaccia o no però questa accoppiata esiste e, quindi, tanto vale rapportarvisi nel modo più costruttivo possibile: andiamo dunque a vedere se i ragazzi affrontano questo tema in modo responsabile, se questo rapporto viene insomma gestito al meglio.

Secondo quanto emerso da una ricerca condotta da Aleksandar Stulhofer dell’Universita’ di Zagabria (Croazia) nonostante il nostro ingresso oramai decennale nel XXI secolo, i giovani ancora non riescono a mettere in pratica quelli noti come “rapporti”: proprio lui, il chiacchieratissimo preservativo, quello che ogni uomo si dice porti nel suo portafoglio, con una frequenza paragonabile solo a quella della patente, sembra non essere poi così stimato tra i ragazzi;  si rompono, si sfilano, compromettono l’erezione… tutti “validissimi” motivi per non utilizzarlo!

Chissà se però l’HIV è, ad esempio, considerato un motivo altrettanto valido per morire a meno di trent’anni? Se così non fosse, utilizzare il preservativo anche quando la passione sembra irrefrenabile potrebbe evitare di dover vivere esperienze che poi non sempre possono essere raccontate. Sembra però che il rischio di veder sfumare il piacere senza dubbio preoccupi mentre quello di contrarre malattie gravi viene trattato come qualcosa di solo vagamente ipotetico: forse certe priorità andrebbero quantomeno riviste.

 A giudicare dallo studio sopra citato la situazione è però ancor più preoccupante: infatti non solo sono ancora molti quelli che hanno rapporti non protetti ma anche chi il profilattico lo usa spesso non lo fa in modo corretto; “il 18 per cento ha ammesso che il preservativo si e’ rotto, il 13 per cento che si e’ sfilato in avanti, il 17 per cento ha ammesso di aver perso l’erezione mentre lo applicavano mentre il 34 per cento ne ha fatto uso dopo esser gia’ penetrato” (fonte Adnkronos).

Insomma, fare l’amore ci fa sentire grandi ma forse è il momento in cui siamo più infantili in assoluto: non resta che sperare che il 2012 ci faccia improvvisamente maturare e, magari, passare al supermercato per acquistare qualcosa di diverso da Nutella e pizzette!