Home Attualità

LA DONNA DEL GIORNO: Sabrina Ferilli

CONDIVIDI

SOGNO PROIBITO DEGLI ITALIANI– Care lettrici,  buone feste! Oggi vi parliamo di una donna straordinaria del mondo del cinema e della televisione, molto amata, soprattutto dagli uomini. Era e rimane il sogno proibito di molti di loro. Il suo nome è  Sabrina Ferilli e noi oggi l’omaggiamo ripercorrendo, insieme a voi, le tappe più importanti della sua vita.

La spumeggiante attrice romana, entrata nel cuore di tutti gli italiani grazie alla sua vérve comica che la rende così naturale e spontanea, nasce a Fiano Romano il 28 Giugno del 1964, da mamma casalinga e papà impiegato dell’allora Partito Comunista. Queste radici familiari spiegano fra l’altro la passione politica della ‘Ferillona’, che non ha mai nascosto le sue preferenze politiche, decisamente orientate a sinistra e alimentate dal contesto sociale in cui è cresciuta: l’hinterland romano.

Dopo aver conseguito la maturità classica Sabrina dopo aver frequentato la compagnia teatrale del paese, su suggerimento del regista Beppe De Santis, tenta senza successo l’ammissione al Centro Sperimentale di Cinematografia. È una ragazza tenace e non si dà per vinta facilmente. Inizia da subito a prendere lezioni di dizione e nel frattempo comincia ad ottenere piccoli ruoli al cinema, attenta a non impantanarsi nell’erotico  al quale la sua prorompente fisicità sembrava destinarla.

Nel 1990 arriva la grande svolta. Il cineasta Alessandro D’Alatri la sceglie per la pellicola “Americano Rosso”. È l’inizio della sua carriera cinematografica che la porterà ad intraprendere un percorso ricco di avvenimenti e di successi. Non necessariamente sul grande schermo, ma anche sul piccolo, con l’immancabile “fiction” (si tratta di “Commesse”, piuttosto che di “Il padre di mia figlia”), che la proietterà nel cuore degli italiani. Solo nel 1994, invece, con il film “La bella vita” di Paolo Virzì viene consacrata ufficialmente diva del cinema.

VIDEO NEWSLETTER

Arrivano poi “Ferie d’agosto”(1995) di Paolo Virzì, in cui è un’arricchita coniugata ad un uomo che non la comprende pur amandola; e  “Vite strozzate” (1996) di Ricky Tognazzi, dove è la moglie di un imprenditore vittima dell’usura.  Allo stesso tempo, riscuote grande successo in teatro con “Un paio d’ali” (1996) di Pietro Garinei ( e trionferà 4 anni dopo, accanto a Valerio Mastandrea, in una nuova versione del “Rugantino”). Purtroppo, in seguito stenta a trovare per il grande schermo dei personaggi adeguati e finisce in film che non la portanoproprio  al successo, come “A ruota libera”, nel 2000, di Vincenzo Salemme; “Christmas in Love”, 2004, di Neri Parenti; “Eccezziunale veramente – Capitolo secondo…me”, 2006, di Carlo Vanzina. Recentemente l’abbiamo vista in seguito della popolare fiction “Anna e i Cinque”.

Le sue curve mozzafiato e il fisico perfetto l’hanno anche resa soggetto ideale per quei calendari sexy che così tanto successo hanno riscontrato nel Bel Paese, decretando Sabrina fra le campionesse di vendite del genere.
L’attrice comunque, amante dell’autoironia, non ha mai nascosto la sua aspirazione ad essere la più amata dagli italiani e anzi si è definita “aspirante Totti con le tette”. Ama profondamente anche gli animali tanto che vive con il gatto Romolo e la cagnetta Nina. Da buona italiana-modello, adora naturalmente la pasta all’amatriciana e le buone letture.

Quanto alla sua vita privata, Sabrina Ferilli è convolata a nozze il 14 luglio 2003 con Andrea Perone, dopo 8 anni di fidanzamento, a Fiano Romano in una cerimonia super protetta da 25 guardie del corpo. Dopo due soli anni di matrimonio, i due si lasciano per l’infedeltà di lui, arriva la separazione consensuale.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DELLA SEZIONE LA DONNA DEL GIORNO CLICCA QUI!