Home Attualità

CINEMA: “IL GATTO CON GLI STIVALI”

CONDIVIDI

Il gatto che ha rubato la scena a Shrek, ora è al cinema.

Nato da una costola di Shrek, il Gatto con gli stivali non sembrava promettere grandi sorprese. A dispetto di ogni critica invece gli sceneggiatori, assieme al produttore esecutivo Guillermo del Toro, hanno realizzato una commedia agile e veloce, come i balzi felini del minuscolo gatto.

Il Gatto è simpatico e fa il verso a Zorro, ha la battuta sempre pronta e i modi guasconi di un consumato latin lover e anche chi non è stato un fan di Shrek, non ha potuto resistere al fascino sornione e birichino del personaggio del gatto.

La storia non ha nulla a che fare con orchi e ciuchini, ma bensì preferisce partire esplorando direttamente l’infanzia e la genesi del personaggio. Lo troviamo provvisto di cavallo e spada graffitara (è vero che è animato e doppiato da Banderas, ma così sembra una presa in giro), in parte D’Artagnan, con Milady al seguito.

Inquadrature e musiche omaggiano Sergio Leone, mentre il 3D esalta inseguimenti e magiche ascese tra le nuvole.