Home Attualità

TONY BENNETT DUETS: Lady Gaga e Amy Winehouse, la musica vista dalle grandi voci

CONDIVIDI

Tony Bennett presenta il suo nuovo cd con grandi duetti – Una grande voce non può che chiamare altre grandi voci: così nasce Duets II, seguito dell’album uscito a Settembre sempre con un nome a cinque stelle sulla copertina, Tony Bennet. La straordinarietà di questo cd sta però nel fatto che il nome sotto il titolo non è l’unico eccelso: anche il retro del cd e il libretto sono tempestati di grandi nomi della musica: Lady Gaga, Amy Winehouse, Michael Bublé, Andrea Bocelli, Sheryl Crow, Mariah Carey, Norah Jones… grandi nomi impegnati in duetti straordinari di cui questo album si fa raccoglitore.

Tony Bennett sceglie ancora una volta di fare musica nel modo più artistico esistente, attraverso collaborazioni eccelse con le quali creare una vera e propria osmosi di talento: il cantante, arrivato a Roma per partecipare a Il più grande spettacolo dopo il weekend, trova qualche minuto per parlare di questo suo ultimo lavoro; “Sono tutti artisti molto famosi ma credo siano felici di ritrovarsi con me perché sanno bene che le carriere sono soggette a cambiamenti repentini. L’ammirazione semmai dipende dal fatto che vedono che ho 85 anni e sono sopravvissuto a tutto questo“.

Essendo un gentlaman di altri tempi, il cantante decide di spendere qualche parola in più per due delle artiste con cui ha collaborato: la prima è Lady Gaga, vero e proprio fenomeno degli ultimi tempo, che Tony Bennett non esita a paragonare con niente meno che Picasso, “Lady Gaga è preparata, ha studiato all’Università di New York, ha un’ottima formazione nel pianoforte, sa ballare e sa sempre esattamente cosa fare per trasformare tutto in uno spettacolo di alta qualità. E trasforma anche le cose più semplici: dopo il duetto mi ha baciato sulla guancia, ha scattato una fotografia con il suo telefonino e l’ha subito postata su Twitter, beh, un secondo dopo la stavano vedendo 45 milioni di fan!”; la seconda non può che essere Amy Winehouse, un talento spentosi troppo presto, “Ho ascoltato attentamente tutti questi cantanti cercando di capire chi fosse tra loro quello che cantava rispettando le regole classiche del jazz, e l’unica che lo faceva correttamente era lei: lei era bravissima, al livello di Billie Holiday, o di Ella Fitzgerald. Davvero un enorme peccato che non ci sia più”.

Insomma, se Tony bennet vi ha conquistato in duetto con Fiorello chissà quali emozioni potrà suscitarvi questo straordinario cd: uno spettacolo da non perdere, prima e dopo il weekend.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULL’ESSERE MAMMA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA BELLEZZA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE IDEE REGALO CLICCANDO QUI!