LA DONNA DEL GIORNO: Martina Stella

L’ATTRICE AMATA – Care lettrici, oggi vi parliamo di un’attrice giovane e bella che molti uomini amano. Chi di loro non si è innamorato seduta stante nel momento stesso in cui Martina Stella è apparsa sullo schermo durante la proiezione de “L’ultimo bacio” al fianco di Stefano Accorsi, il film di Gabriele Muccino che ha impresso in maniera indelebile l’immagine di questa incantevole  donna nella mente di migliaia di ragazzi. Oggi è il suo compleanno e noi della redazione le facciamo i migliori auguri, ripercorrendo insieme  le tappe più importanti della sua vita.

Martina Stella nasce il 28 novembre 1984 a Firenza. Ha vissuto per lungo tempo a Impruneta, paesino dell’entroterra toscano però  per seguire gli studi si recava spesso a Firenze in motorino. Prima di arrivare a calcare i set cinematografici, la futura attrice aveva alle spalle altre esperienze. Tra i dieci e i tredici anni ha lavorato come testimonial delle scarpe “Lelly kelly” della GIG per poi sfilare per alcune griffe di moda per l’agenzia Casting Model Management. Da adolescente ha fatto anche la scuola di recitazione di Massimo Mattioli. Nel 2000 arriva la sua prima esperienza cinematografica, aveva solo 17 anni quando Gabriele Muccino l’ha scelta per il suo film “L’ultimo bacio” che le portò non solo il successo ma anche il trasferimento a Roma. Nella capitale Martina continua gli studi, frequentando il liceo socio psico-pedagogico sperimentale, una sorta di insieme di magistrali e liceo classico.

Dopo il suo esordio di tutto rispetto, la Stella appare nei panni di una cubista nel mediocre “Un amore perfetto” (2002), per la regia di Valerio Andrei con l’ex leader dei Lunapop Cesare Cremonini, e in “Nemmeno in un sogno” (2002) di Gianluca Greco. Riesce ad ottenere poi il ruolo di Luce nel bellissimo “Amnèsia” (2002), del premio Oscar Gabriele Salvatores, con Diego Abatantuono, ambientato nell’incantevole isola spagnola di Ibiza. Lo stesso anno si cimenta anche nel teatro, a soli diciotto anni viene scelta da Pietro Garinei per affiancare Giulio Scarpati in “Aggiungi un posto a tavola”, e grazie alla sua freschezza e disinvoltura riceve ottime critiche.

Nel 2003 è accanto a sir Peter O’Toole e Charlotte Rampling, recitando in inglese, nella fiction “Imperium – Augusto” (2003), di Roger Young. Svestiti i panni di antica romana, Martina si cala nella parte di un’adolescente ribelle, figlia dei borghesi Anna Valle  eAlessandro Gassman, per “Le stagioni del cuore” (2004), di Antonio Luigi Grimaldi. La fiction riscuote un notevole successo di pubblico e la “stella” della dolce ragazza toscana dal sorriso lucente brilla sempre più. Dopo la tv, arriva ilcinema e la vedremo  in una piccolissima parte da segretaria all’interno del blockbuster “Ocean’s Twelve” (2004), di Steven Soderbergh, con Brad Pitt e George Clooney.

Quanto alla sua vita privata, sono numerose le sue storie d’amore.  In quegli anni infatti fa discutere la sua relazione con il figliol prodigo di casa Agnelli: Lapo Elkann. La storia finisce un minuto prima dello scandalo che coinvolge l’erede dell’impero Fiat, ma nonostante questo, Martina rimarrà sotto l’occhio del ciclone per molto tempo. Cercando di concentrarsi nel lavoro, gira per la tv il remake de “La freccia nera” (2006), affiancata dal bel tenebroso Riccardo Scamarcio. Da anni è fidanzata con il collega Primo Reggiani.

Sempre nel 2006 torna a teatro con alcune repliche di “Romeo e Giulietta”, regia di Maurizio Panici, ma si ritira poco dopo. Il 2007 è un anno decisamente ricco di lavoro per la carriera della toscana: gira per il grande schermo l’inglese “Ripopolare la Reggia” di Peter Greenaway; per la tv “Le ragazze di San Frediano”, regia di Vittorio Sindoni; “L’amore e la guerra”, di Giacomo Campiotti; e “Piper”, di Carlo Vanzina, dove si cimenta cantando e ballando le famose hit di quegli anni. Nonostante il suo simpatico accento toscano, Martina viene scelta per doppiare uno dei personaggi di “Asterix e i vichinghi” (2007).

Ancora nel 2007 la “Bardot dell’Impruneta”, come la chiamano, è nel cast di “Il mattino ha l’oro in bocca” di Francesco Patierno, con Elio Germano. Di questo periodo sono le voci che la vogliono vicina al campione di moto mondiale Valentino Rossi, ma la cosa è stata mai né smentita né accreditata. La troviamo poi in “K. Il bandito” (2008) di Martin Donovan; approda al Festival del Cinema di Venezia con il simpatico “Il seme della discordia” (2008) di Pappi Corsicato; per poi lasciarsi sedurre dalla Pay Tv recitando in un episodio “Patrizia” della serie “Donne assassine” (2008), regia di Alex Infascelli.

Nel 2009 Martina appare nel musical “Nine” di Rob Marshall, costellato da star internazionali, mentre nel cinecocomero “Un’estate ai Caraibi” (2009) di Carlo Vanzina fa perdere la testa al “compaesano” Paolo Conticini. Il 2010 si apre con una conduzione televisiva affianco a Francesco Facchinetti del programma di Raidue “Il più grande – (italiano di tutti i tempi)”, e due fiction: “Angeli e diamanti”, regia di Raffaele Mertes ideato sulla falsa riga delle Charlie’s Angels americane e “Tiberio Mitri – Un pugno e un bacio”, di Angelo Longoni con il bellissimo LucaArgentero che presta il volto al famoso pugile di Trieste. Sul grande schermo invece  è impegnata con il prodotto dei Fratelli Vanzina “Ti presento un amico” (2010), con Raul Bova al centro delle attenzioni di quattro splendide donne.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DELLA SEZIONE LA DONNA DEL GIORNO CLICCA QUI!

Da leggere