Home Attualità

FIORELLO TWITTER TERZA PUNTATA: il revival

CONDIVIDI

FIORELLO PARLA DEL REVIVAL DI IERI E DI OGGI – Fiorello poi si riscopre nel revival: già perchè per noi oggi i suoi successi anni ’90 sono revival ma per chi in quegli anni era giovane i nomi da revival erano altri… Barry White, Bee Gees.

C’è però poi anche il revival triste, quello di chi era giovane negli anni ’50: brani dalla depressione quasi perversa come Binario triste e solitario, E la barca tonò sola ma soprattutto “mamma… mormora la bambina, mentre pieni di pianto ha gli occhi…”, una vera agonia superata solo da Miniera, dove fiamme e lacrime si uniscono in una depressione inenarrabile.

Autori davvero perversi quelli del dopoguerra italiano ma stiano attenti, arriva Fiorello a fustigarvi.