Home Attualità

LA DONNA DEL GIORNO: Sophie Marceau

CONDIVIDI

L’ATTRICE CHE GIRAVA LA TESTA AGLI UOMINI – Care lettrici, la giornata di oggi la dedichiamo a una donna bella, sexy che all’epoca del suo esordio fece innamorare molti uomini non soltanto in Francia, ma anche nel resto del mondo. Lei si chiama Sophie Marceau e oggi compie gli anni. Noi della redazione le facciamo i nostri migliori auguri ripercorrendo, insieme a voi, la strada della sua vita.

Sophie Danièle Sylvie Maupu, nasce a Parigi, nel quartiere di Gentily, il 17 novembre 1966. Suo padre Benoît,  un veterano della guerra d’Algeria,  lavorava come camionista,  mentre la madre, Simone, era impiegata in un grande magazzino. Seguendo il consiglio di un amico, Sophie si presenta nel 1980 al casting per il film di Claude Pinoteau, “Il tempo delle mele” e viene subito presa. Il regista stava da tempo cercando la ragazza giusta per il ruolo di protagonista e vedendo Sophie, all’epoca 14enne, capì d’averla finalmente trovata. Il film, che descriveva l’adolescenza e le vicende sentimentali della studentessa Vic, ebbe un sequel due anni dopo (Il tempo delle mele 2), e permise alla Marceau di vincere nel 1983 il Premio César come “Miglior attrice promettente”.

Nel corso degli anni Sophie Marceau ha dimostrato di saper spaziare dai ruoli romantici a quelli drammatici, con “Police” (1985), al fianco di Gérard Depardieu, “Le mie notti sono più belle dei vostri giorni” del regista polacco Andrzej Zulawski, successivamente suo compagno per 17 anni e padre del suo primogenito, Vincent.
Negli anni ‘90 appare in numerosi film come “Eloise la figlia di D’Artagnan”, “Braveheart” al fianco di Mel Gibson, “Marquise” con Lambert Wilson, “Sogno di una notte di mezza estate” con Rupert Everett e soprattutto “Agente 007 – Il mondo non basta”, in cui recita nel ruolo della Bond girl di turno.

Oltre a fare l’attrice, la Marceau si occupa di regia. Ha esordito dietro la macchina da presa con “L’aube à l’envers”, cortometraggio di 9 minuti che ha inaugurato la rassegna del Festival di Cannes del 1995. Del 2002 è invece il semiautobiografico “Parlami d’amore” con Judith Godrèche. Nel 2007  esce il thriller “La disparue de Deauville” (conosciuto anche col nome di “Trivial”), da Sophie Marceau scritto, diretto ed interpretato. La pellicula sarà galleota per l’attrice e il collega francese, Christopher Lambert, conosciuto proprio sul set. I due fanno coppia fissa d’allora.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DELLA SEZIONE LA DONNA DEL GIORNO CLICCA QUI!