Home Attualità

BERLUSCONI SI E’ DIMESSO: italiani festanti in piazza

CONDIVIDI

MONETINE E CORI PER SALUTARE LE DIMISSIONI DI SILVIO BERLUSCONI – Bottiglie di spumante stappate, salti, bandiere tricolore e cellulari schierati per rubare uno scatto dello storico momento: non è l’Italia che vince i mondiali ma è l’Italia che saluta Silvio Berlusconi. Fin dalle prime ore del pomeriggio una sorta di corteo spontaneo e improvvisato, si è mosso come in un pellegrinaggio che da Montecitorio ha fatto tappa a Palazzo Grazioli e poi al Quirinale: a far camminare la gente era la voglia di vedere con i propri occhi, di vivere in prima persona un momento che forse non avevano mai creduto di poter condividere e senza dubbio c’era anche la voglia di far sentire le proprie voci, di far arrivare a quell’uomo che saliva al Colle per l’ultima volta la loro stanchezza mista alla gioia del momento… il messaggio era “andartene è l’unico vero regalo che ci hai fatto”.

Un’euforia che ha incantato le tv di tutto il mondo ma che forse, come faceva notare Floris nel suo speciale di Ballarò, non è poi simbolo del sentire di tutta una Penisola: dove erano infatti quelli che in Berlusconi credevano? Chi ha vissuto la serata di ieri come una sconfitta certo non è sceso in piazza a manifestare il suo dolore, ecco allora che Roma si è fatta teatro solo per il “partito della gioia”: una gioia, ad onor del vero, scoppiettante, che quindi, anche se forse testimonianza solo di una fetta d’Italia, deve comunque far riflettere; come vive un popolo che festeggia con sventolii di bandiere la dipartita del suo Presidente del Consiglio?

Se allora qualcosa ieri sera è stato manifestato si tratta sì di felicità, ma di una felicità paradossalmente triste perchè figlia della miseria: miseria intellettuale, miseria economica, miseria che dispera del futuro… siamo allora comprensivi con chi ieri insultava l’oramai ex Presidente del Consiglio: forse non era l’Italia più politically correct, lungimirante o signorile ma era un’Italia stanca, sfiduciata e desiderosa di speranza. In fondo era l’Italia di Silvio Berlusconi.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULL’ESSERE MAMMA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA BELLEZZA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE IDEE REGALO CLICCANDO QUI!