Home Attualità

MICHAEL JACKSON assunse da solo il Propofol

CONDIVIDI

LA DIFESA DEL DOTTOR MURRAY NEL PROCESSO PER LA MORTE DI MICHAEL JACKSON – E’ il giorno della difesa nel processo di Los Angeles per la morte di Michael Jackson: l’accusato è ovviamente il medico di fiducia del re del pop, il dottor Murray, i cui avvocati hanno pensato di rivedere la linea difensiva.

La versione proposta oggi si basa infatti sul rettificare il tempo in cui il cantante si era trovato solo: il dottore aveva parlato di un paio di minuti ma questo tempo non avrebbe consentito a Jacko di assumere da solo il medicinale, come ha tenuto a puntualizzare l’accusa; ecco allora che oggi in aula l’avvocato del medico ha rivendicato l’idea che Michael abbia assunto da solo la fatale dose di Propofol poichè rimase solo più a lungo e non appena due minuti.

Insomma, un piccolo accorgimento per scagionare l’imputato la cui posizione è apparsa sin dall’inizio a forte rischio: la domanda adesso è se la “tesi salva dottore” reggerà.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI BENESSERE CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VIAGGIO CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI CUCINA CLICCANDO QUI!