Home Attualità

WIKIPEDIA: prosegue la protesta con nuovi aggiornamenti

CONDIVIDI

WIKIPEDIA MANTIENE SOSPESO IL SUO SERVIZIO E QUALCOSA SEMBRA CAMBIARE – Continua la protesta della libera enciclopedia Wikipedia contro quella oramai nota come “legge bavaglio“: la scelta di sospendere il servizio è stata motore di una vera e propria sollevazione popolare sul web, che ha subito appoggiato l’iniziativa creando anche appositi gruppi come quello su Facebook denominato “Salviamo Wikipedia“, già arrivato ad oltre 170400 iscritti.

Evidentemente una simile attenzione dell’opinione pubblica deve aver fatto vacillare anche il mondo della politica: ecco infatti che alla oramai ben nota lettera che ha oscurato il servizio di Wikipedia si aggiunge la seguente nota:

Aggiornamento: l’oscuramento di Wikipedia ha suscitato una grande attenzione da parte di media, enti, associazioni e cittadini. Alcune personalità politiche hanno manifestato l’intenzione di presentare emendamenti che porrebbero Wikipedia al riparo dagli obblighi e modalità previsti dal comma 29 del decreto proposto. Il DDL in discussione si trova qui (approvato dalla Camera l’11 giugno 2009, modificato dal Senato il 10 giugno 2010).

Le voci rimarranno nascoste almeno fino alla discussione alla Camera dei Deputati, prevista per la mattinata del 6 ottobre 2011.

Il diritto di usare la Rete come fonte e luogo di conoscenza è e resta la nostra priorità.

Insomma, sembra che un emendamento potrebbe salvare quantomeno Wikipedia e i blog di informazione: naturalmente la strada è ancora lunga ma un successo è già stato ottenuto; la gente ora sa, circola una nuova consapevolezza all’interno della società e questo è senza dubbio il primo passo per la crescita del nostro Paese.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI BENESSERE CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VIAGGIO CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI CUCINA CLICCANDO QUI!