Home Attualità

LIBRI: “L’amore, d’improvviso” di Aharon Appelfeld

CONDIVIDI

Edito da Guanda, tradotto da Elena Loewenthal e appartenente alla collana Narratori della Fenice, il nuovo romanzo dello scrittore israeliano Aharon Appelfeld era stato pubblicato in patria nel 2003.

I protagonisti  di questa intricata vicenda ricca di riferimenti autobiografici sono Ernest e Irena.

Lui 70enne consulente finanziario in pensione nonché ebreo che ha sofferto la perdita di genitori moglie e figli durante l’Olocausto. Lei governante di origine tedesca assunta da Ernest e con la metà dei suoi anni.

Ernest da quando non lavora aspira a diventare un vero scrittore, eppure non reputa degni di pubblicazione i tre libri che ha scritto.

Il coinvolgimento di lei nella stesura degli scritti di lui cambierà le carte in tavola rendendo Ernest uno scrittore autentico.

Scandito da piccoli capitoli e caratterizzato da uno stile fluido ed espressivo, tipico di  Appelfeld, L’amore, d’improvviso riuscirebbe indubbiamente a coinvolgere ognuno di noi.