Home Attualità

BAMBINI: piccoli gesti di salute

CONDIVIDI

ESPERTI CANADESI CONSIGLIANO COME DIFENDERE I PICCOLI DA SOSTANZE TOSSICHE E INQUINAMENTO – La Canadian Partnership for Children’s Health and Environment (CPCHE) ha pubblicato a giugno 2011 un opuscoletto contenente suggerimenti ai genitori per migliorare l’ambiente in cui vivono i loro figli. La CPCHE raggruppa undici associazioni con diverse specializzazioni, tutte in ambito pediatrico e connesse con l’ambiente.
Ecco le linee guida dettate dagli esperti canadesi.

1. Eliminare la polvere che è uno dei principali veicoli attraverso cui i bambini entrano in contatto con sostanze tossiche. Per questo è bene pulire la casa con un buon aspirapolvere o con uno spazzolone bagnato. Un’altro ottimo accorgimento è quello di togliersi subito le scarpe appena si entra in casa e custodire i giocattoli in un contenitore ben chiuso.
2. Usare detergenti non tossici per pulire la casa o sostituirli con elementi naturali come il bicarbonato o l’aceto. Anche per il bucato è bene usare detersivi senza profumo ed evitare il lavaggio a secco spesso fatto con sostanze chimiche potenzialmente tossiche.
3. Se si fanno lavori di ristrutturazione in casa, utilizzare vernici poco tossiche, areare bene i locali e tenere i vestiti e le scarpe da lavoro in un luogo separato. Le aree che si stanno rinnovando vanno sempre isolate con teli di plastica in modo che le poveri non arrivino al resto della casa.
4. Ridurre l’utilizzo di plastica, sia per quanto riguarda i contenitori dove si consuma e si conserva il cibo sia per quanto riguarda i giocattoli.
5. Attenzione a consumare diverse qualità di pesce scegliendo quelle che hanno un basso contenuto di mercurio (sgombro atlantico, aringa, trota iridea, salmone e tilapia). Per quanto riguarda il tonno, fresco o in scatola, preferire la qualità “striata” rispetto al classico “pinna gialla”.

LEGGI TUTTI GLI ALTRI ARTICOLI CON ARGOMENTO MAMMA QUI.

VIDEO NEWSLETTER