Home Attualità

OMICIDIO MELANIA REA: depistaggi e una donna dietro il mistero

CONDIVIDI

UNA DONNA POTREBBE ESSERE L’ASSASSINA DI MELANIA REA, MOSSA DA UN SEGRETO MILITARE –  “In questa storia ci sono depistaggi molto ampi […] la vittima potrebbe essere stata punita perchè sapeva troppo”: ecco la personale spiegazione del criminologo Carmelo Lavorino su mistero che circonda ancora oggi l’omicidio di Melania Rea.

 Sembra insomma che la moglie di Parolisi sapesse qualcosa di scomodo (forse storie di sesso o droga) circa l’ambiente militare di cui il marito fa parte: nel caso in cui l’omicidio fosse legato alle relazioni extraconiugali di Salvatore “potrebbe esserci il coinvolgimento di un gruppo di donne, una donna da sola o una donna assieme al marito”.

Questa ipotesi circa un coinvolgimento femminile è avanzata anche dagli avvocati di Parolisi, che si basano sul riscontro di un DNA femminile sotto l’unghia dell’anulare sinistro di Melania: mentre questa ipotesi dovrebbe per i legali scagionare  il loro cliente, per il criminologo si tratterebbe più che altro di una conferma che Parolisi non avrebbe agito da solo ma con una complice.

Insomma  sembra che i conti vadano fatti ancora una volta tra Parolisi e le sue donne.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI BENESSERE CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VIAGGIO CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI CUCINA CLICCANDO QUI!