Home Attualità

CONTRACCEZIONE: ora dura tre anni

CONDIVIDI

UN NUOVO METODO CONTRACCETTIVO CHE DURA TRE ANNI – Purtroppo è noto che molte donne (si parla della metà della popolazione femminile) non usa alcun tipo di contraccezione sotto le lenzuola, senza preoccuparsi di un’eventuale (quanto probabile) gravidanza indesiderata.

Le scuse sono svariate e non stiamo qui a ripeterle, ma vi informiamo dell’arrivo di un nuovo metodo anticoncezionale che cambierà il modo di vivere la sessualità. Si chiama Nexplanon, e si tratta di una sorta di bastoncino lungo 4 centimetri e largo 2 millimetri a base di etonogestrel, che ha la sicurezza della pillola classica, ma non deve assunto quotidianamente.

Il bastoncino viene infatti inserito sottopelle, nel braccio, dal ginecologo. E resta attivo per tre anni. Nessun problema di pillole dimenticate, dunque.

La dottoressa Chiara Benedetto, dell’ospedale di Torino, afferma: ‘Questo contraccettivo è a base di etonogestrel. I vantaggi sono molteplici. Non contiene infatti estrogeni e può quindi essere utilizzato anche da donne che presentano controindicazioni al loro uso, ad esempio nei casi di emicrania con aura, rischio cardiovascolare, trombotico, ipertensione grave, diabete complicato, obesità”.

Non lo troverete in farmacia, ovviamente, ma sarà il vostro ginecologo a richiederlo all’Asl e a impiantarlo.

Domanda del caso: e se in quei tre anni mi viene voglia di avere un bambino? Niente di più semplice: si torna dal ginecologo, che toglierà il bastoncino e il gioco è fatto. Pare che le uniche controindicazioni del nuovo metodo siano un ciclo leggermente più irregolare e forse più abbondante, o in alcuni casi amenorrea.

Ovviamente il contraccettivo sottocutaneo si rivolge a quelle coppie consolidate, che possono permettersi rapporti non protetti perchè sane. Non protegge infatti dalle malattie veneree e non deve essere usato per semplificare la vita in caso di rapporti occasionali.

PER TUTTI I CONSIGLI PER LA DONNA CLICCA QUI!