Home Attualità

FUKUSHIMA: si cerca di evitare il peggio

CONDIVIDI

Le notizie sulla centrale giapponese sono sempre peggiori

La centrale nucleare di Fukushima non promette niente di buono. E se, come vi comunicavamo ieri, non esistono tecnologie in grado di porre fine a questa lenta agonia, la Tepco ce la sta mettendo tutta per arginare  il problema.

I tecnici hanno iniziato a pompare azoto all’interno del reattore per cercare di diminuire l’eccesso di idrogeno che potrebbe scatenare altre esplosioni che, a questo punto, sarebbero fatali. In realtà la Tepco cerca di calmare gli animi, affermando che quella dell’azoto è una misura preventiva e non c’è motivo di allarmismi.

VIDEO NEWSLETTER

Nel frattempo, in Corea del Sud molte scuole sono state chiuse, perchè i genitori dei ragazzi temono che la pioggia sia radioattiva.

La sensazione è che la Tepco non stia dicendo la verità sull’effettiva pericolosità della situazione, mentre tra la popolazione serpeggia l’urgenza di allontanarsi il più possibile dalle zone adiacenti la centrale.

Tracce di radioattività sono state ritrovate anche nelle verdure provenienti dal Giappone.