Home Senza categoria IMMATURI: dal cinema alla realtà

IMMATURI: dal cinema alla realtà

CONDIVIDI

A Palermo 150 persone dovranno ripetere la maturità

Chissà se anche loro avranno riso al cinema vedendo le disavventure di Ricky Memphis e Raul Bova, ma adesso forse quella situazione non gli sembra più tanto divertente! Stiamo parlando di centocinquanta palermitani il cui esame di maturità è stato invalidato perché gli istituti privati in cui studiavano distribuivano falsi diplomi. Magra consolazione la condanna per presidi e impiegati a 43 anni complessivi, inflitta dalla terza sezione del Tribunale di Palermo: i malcapitati dovranno dopo una decina d’anni ripetere l’esame proprio come accadde (ma per loro fortuna solo nella finzione del grande schermo) ai protagonisti del filmImmaturi.

La notizia non è perlomeno giunta inaspettata poiché le indagini erano iniziate già nel 2006 e hanno riguardato i diplomi conseguiti tra il 2000 e il 2004: insomma la scena shock della notizia appresa per raccomandata se la sono almeno risparmiata!

Alcuni tra i malcapitati hanno intentato causa ottenendo un risarcimento di 3000 euro ma questo certo non gli risparmierà di sedersi nuovamente davanti alla commissione d’esame: quella schiera di professori incute però evidentemente ancora timore, infatti solo 3 tra i 150 defraudati del diploma hanno presentato domanda per ripetere l’esame. La notte prima degli esami sarà pur storica, ma sempre meglio viverla una sola volta!