Home Attualità - Tutte le news in tempo reale FUKUSHIMA: acqua radioattiva in mare

FUKUSHIMA: acqua radioattiva in mare

CONDIVIDI

La Tepco la interpreta come una misura di sicurezza

La società che gestisce la centrale nucleare di Fukushima, la Tepco, sta pensando di riversare in mare 11.500 tonnellate di acqua “lievemente radioattiva”, cioè con una concentrazione 100 volte oltre il limite legale.

L’operazione servirebbe a liberare gli spazi di stoccaggio dell’impianto per utilizzarli per altre quantità di acqua che presentano maggiori livelli di pericolosità. Su “Il Sole 24ore” leggiamo le dichiarazioni del portavoce della Tepco: “Non abbiamo altra scelta che riversare l’acqua radioattiva nell’oceano come misura di sicurezza”.

Ad ogni modo, la scelta di scaricare l’acqua radioattiva in mare, è stata l’ultima delle ipotesi scelte dalla società, che non ha trovato altri spazi sufficientemente grandi per la quantità di acqua radioattiva da “liberare”.

Si è scelto di sacrificare il mare. L’ennesima, tragica scelta che avrà ripercussioni indecenti sull’evoluzione della nostra specie.