Home Attualità

ORA LEGALE: disturbi e soluzioni

CONDIVIDI

Dall’irritabilità all’inappetenza: ecco gli sgraditi effetti dell’ora legale

Questa mattina ci siamo tutti svegliati con un’ora in meno di sonno alle spalle: è arrivata l’ora legale! Se è vero che ciò ci fa guadagnare un’ora di luce e che lo spostamento delle lancette è il primo passo verso la bella stagione, il contraccolpo sulla nostra quotidianità può spesso essere alquanto spiacevole.

Il nostro organismo e la nostra mente fanno fatica a riprogrammare il ritmo sonno-veglia e ciò ci rende preda di svariati piccoli disturbi che, pur se innocui,  vanno a gravare sulla nostra quotidianità.

I “sintomi da ora legale” più diffusi sono insonnia, inappetenza e irritabilità: il terzo è la maggior parte delle volte conseguenza dei primi due, quindi ci pare opportuno proporre un paio di soluzioni per ovviare a questi.

Entrambi questi problemi derivano da uno sfasamento degli orari a cui ci eravamo a abituati: andare a letto o mangiare un’ora prima è infatti per noi, cittadini di un mondo sempre più programmato al secondo, un vero trauma che va ad intaccare il nostro stesso organismo. Una buona soluzione potrebbe essere raggiungere un compromesso: posticipiamo il pranzo o la cena di 30 minuti, in questo modo ci avvicineremo di più al nostro orario abituale e attenueremo la sensazione di essere tornati alle abitudini del mondo contadino in cui, parafrasando, si “mangiava con le galline”.

Per combattere in particolare la fastidiosa insonnia vi consigliamo di stare attenti all’alimentazione: optate per una cena leggera ed evitate di bere alcool.

Infine la miglior soluzione è come sempre il relax. La tensione ci fa assumere posizioni sbagliate e ci irrigidisce, quindi respirate profondamente e non preoccupatevi: infatti, a meno di problemi pregressi particolari,ogni fastido dovrebbe sparire in pochi giorni … la risposta migliore sarà come sempre la pazienza!