Home Attualità - Tutte le news in tempo reale Scegliere l’abito da sposa: il modello

Scegliere l’abito da sposa: il modello

CONDIVIDI

Quale moello vi valorizza di più?

 

Ecco il secondo step lungo la strada che vi porterà all’acquisto del vostro abito da sposa: dopo aver scelto il tessuto più adatto a voi passiamo ad analizzare i vari modelli per scoprire quale valorizzerà di più la vostra siluette.

Intanto bisogna partire dal presupposto che l’abito per un giorno così importante deve essere la realizzazione di un sogno: il vestito con cui vi immaginavate da piccola lungo la navata della chiesa ora può diventare  reale. Questo però non significa buttarsi a capofitto in una scelta solo perchè questa corrisponde al nostro ideali di abito da sposa: insomma  si tratta di trovare il giusto equilibrio tra i nostri desideri e  quello che il nostro fisico può concederci.

Infatti il compito che l’abito da sposa deve assolvere è in primis valorizzarci, ovvero porre l’accento su i nostri “punti forti” e nascondere quelle imperfezioni che ognuna di noi sa di avere ma certo non vuole sfoggiare.

Altro punto importante da tener presente è la personalità di chi indosserà l’abito: mettete da parte le mode e tenete presenti i pareri delle amiche solo come un suggerimento in più; l’abito parla di voi, quindi se siete persone stravaganti e a cui piace osare eccedete pure ma se amate la classicità non abbiate paura di mantenervi sobrie.

Ora, date queste premesse, passiamo passare in rassegna qualche alternativa vedendo a quale “ragazza tipo” si adatta ciascun taglio d’abito:   

  • abito vaporoso: si adatta ad una donna dalla fisicità snella che potrà eccedere in volant e frivolezze varie
  • abito dalle linee morbide: è preferibile una scelta di questo tipo per le donne più giunoniche che daranno così slancio alle loro forme generose
  • gonna ampia: si addice a donne di statura alta
  • maniche lunghe: sono particolarmente consigliate per quelle donne molto magre che non amano sfoggiare braccia un po’ ossute
  • abito stile impero: adattissimo per coloro che tendono ad avere fianchi larghi e un po’ di pancetta che così scomparirà come per magia
  • drappeggi morbidi: sono di grande aiuto per quelle donne dalla fisicità massiccia che così addolciranno la loro  siluette
  •  bustino: si adatta particolarmente a coloro che godono di una altezza considerevole e aiuta , insieme alla ampia gonna, a proporzionare al meglio la figura
  • abito aderente: si adatta a chi, a prescindere dall’altezza, gode di un fisico asciutto dalle forme affascinanti ma non troppo procaci
  • corpetto rigido: si adatta a chi ha le spalle strette che così risulteranno più proporzionate
  • decoltè generoso: adatto ha chi vuole distogliere l’attenzione dalle spalle troppo robuste poichè si abbina a linee aderenti
  • modello a palloncino: perfetto per chi ha una figura minuta ma sconsigliato a quelle donne che possiedono un seno generoso che verrebbe troppo sottolineato 

Ecco quindi le linee guida per una scelta che trovi l’equilibrio tra “sogno e realtà”; ora manca solo un piccolo ma utile consiglio: occhio alla schiena! Infatti non sempre ci ricordiamo che per tutta la cerimonia quello che i nostri invitati potranno vedere di noi saranno solo le spalle: quindi ricordiamoci di valorizzarle al meglio … una sposa deve deve avere gli occhi anche dietro la schiena!