Home Attualità

Lady Gaga confessa: “a New York tra cimici e scarafaggi sul pavimento e specchi con cocaina ovunque”

CONDIVIDI

La più celebre popstar  degli ultimi anni parla del suo burrascoso passato

 

Gli scheletri nel’armadio dei vip spesso vengono svelati da terzi: una soffiata anonima  o una vendetta portano a galla rivelazioni shock sulla celebrità di turno. Questa volta invece ci troviamo di fronte ad una “confessione spontanea”, una specie di intervista a cuore aperto dove la più celebre popstar degli ultimi anni mette  a nudo la sua anima: “a volte mi spaventa pensare a quando ero sdraiata nel mio appartamento a New York tra cimici e scarafaggi sul pavimento e specchi con cocaina ovunque, senza altro interesse se non quello di fare musica e sballarmi”.  

A parlare così è Lady Gaga che a quanto pare non si stanca di far parlare di sé: questa volta non è il suo look sopra le righe a far notizia ma il suo passato autodistruttivo. L’intervista completa alla cantante farà parte di “Everyone Loves you when you are Dead”, libro composto da rivelazioni fatte da varie star al giornalista britannico Neil Strauss: la popstar ammette candidamente che i suoi eccessi non erano frutto di un’infanzia infelice, niente stereotipi quindi sulla bimba maltrattata ma una semplice voglia di autodistruggersi camminando sulle orme di Andy Warhol,  David Bowie e Mick Jagger .

La confessione si chiude però ammettendo di non voler dire di più per non diventare un esempio negativo per i suoi fan più giovani: ma perché questo non era abbastanza?