Home Attualità

FIORI DI BACH: ELM PER AVERE FIDUCIA IN SE STESSI

CONDIVIDI

Il fiore Elm per aiutare chi tende a sottovalutarsi

Nella tabella del dottor Bach, il fiore Elm occupa l’undicesimo posto. In Italia l’Olmo Inglese lo si trova soltanto nei parchi o nei giardini, in quanto è una pianta piuttosto rara. E’ un albero alto, il suo tronco può raggiungere i 40 metri, la sua chioma è stretta con fiori color cremisi, piccoli, numerosi e a grappoli, che si aprono prima che spunti il fogliame.

E’ un albero che mostra una notevole capacità di ripresa anche nel caso sia stato severamente potato; è tuttavia molto sensibile all’inquinamento e alle piogge acide, e rivela così una sorta di delicatezza intrinseca. Un albero maestoso che è stato decimato da un piccolo fungo, crollando la sua forza all’improvviso.

Parola di Bach: “Per coloro che stanno compiendo un buon lavoro, stanno seguendo la loro vocazione e sperano di fare qualcosa d’importante, spesso per il bene dell’umanità. A volte possono attraversare periodi di depressione nei quali hanno la sensazione che il compito intrapreso sia troppo difficile e vada oltre le possibilità di un essere umano“.

L’individuo Elm è forte, attivo, impegnato, capace, energico, perseverante, efficiente, intuitivo, segue la propria vocazione e spera di fare qualcosa di buono a beneficio dell’umanità, sente il dovere di mettercela tutta e si lancia pieno di entusiasmo in imprese importanti e faticose, non si tira mai in dietro quando c’è un’emergenza e non si lascia spaventare dalla fatica, ma… chiede però troppo a se stesso e si sovraccarica di responsabilità fino a crollare.

Solo allora si rende conto che quanto sta cercando di fare va oltre le sue forze e, occasionalmente, stanco per il troppo lavoro, ha paura di non essere all’altezza del proprio compito. Leader, guida, madre, si assume molte responsabilità, impegnando le sue energie per gli altri e caricandosi dei problemi altrui. Si sente indispensabile e desidera essere sempre al massimo delle sue potenzialità, perché si stima per ciò che fa e non per quello che è. In un eccessivo impegno quotidiano che va al di là del potere umano, finisce per essere travolto dagli impegni.

Possibili sintomi fisici che posso esser curati con questo rimedio: psicosi, sindrome maniaco-depressiva. Ciclotimia, depressione con perdita temporanea d’interesse per il lavoro, associata a disturbi dell’appetito, del sonno, della libido. Nel manager: ipertensione, palpitazioni. Nel soggetto apprensivo: ipotensione, astenia, lipotimia, vertigini, mancanza di concentrazione, amnesia.

Clicca qui per conoscere gli altri rimedi!

fonte: floriterapia.com