Home Attualità

Secondo mese di gravidanza: ecco cosa succede

CONDIVIDI

Dal secondo mese la futura mamma avverte i primi cambiamenti del suo corpo

Il primo cambiamento è l’amenorrea ovvero l’assenza delle mestruazioni. L’umore può risentire di questi cambiamenti fisici e ormonali. Se la gravidanza era programmata e desiderata la donna vive un vero e proprio “stato di grazia”.

Ma è anche del tutto normale sentirsi più instabili, irritabili e ansiose. Possono iniziare i classici sintomi della gravidanza: urinare con frequenza, ingrossamento delle vene, sensazione di secchezza al mattino. Compare la tipica nausea e a volte anche il vomito. Probabilmente una maggiore stanchezza; alcune donne sentono una estrema spossatezza e hanno molto sonno. Il girovita inizia ad allargarsi e gli abiti stringono.

Al secondo mese di gravidanza (se non l’avete già fatto) è arrivato il momento di sottoporsi agli esami di routine per verificare che sia tutto in ordine, e che il bambino non contragga pericolose malattie.

Un consiglio: siete liquirizia-dipendenti? Smettete di assumerla durante la gravidanza, con la stessa premura con cui avrete smesso di fumare o bere alcolici.

Secondo recenti studi, infatti, è risultato che il cervello dei bambini presi in esame (figli di donne che avevano assunto liquirizia in gravidanza), valutando le capacità spaziali, verbali e di memoria, riscontrava capacità cognitive inferiori alla norma, con bassi punteggi sui test d’intelligenza e disturbi comportamentali quali anche l’ADHD ossia il disturbo da deficit di attenzione/iperattività.

La causa di questo problema pare sia proprio il passaggio della sostanza componente la liquirizia, la glicirrizina, attraverso la placenta, che ha permesso agli ormoni dello stress materno, i glucocorticoidi, di arrivare al feto e proprio tali ormoni danneggiano il cervello del piccolo ostacolandone la crescita e causando i disturbi sopra elencati. Il rischio è anche che quei bimbi presentino tra le altre cose, comportamenti aggressivi e distruttivi.

fonte: pianetamamma.it