Home Attualità

Gheddafi: Bin Laden è contro di me

CONDIVIDI

Nell’ultimo messaggio telefonico il Colonnello accusa Al Qaeda

Gheddafi non si è mostrato ieri, mentre lanciava il suo messaggio alla nazione. E’ rinchiuso nel suo bunker, in compagnia degli ultimi fedelissimi, e ha affidato le sue parole ad una telefonata alla rete televisiva nazionale. Il tono è meno minaccioso, gli fa dire frasi tragiche. Forse ora ha paura, il Colonnello.

Quel che sta accandendo a Zawia è una commedia: gli uomini di Bin Laden hanno distribuito le droghe nell’acqua, nello yogurt, nel cibo agli abitanti, che si sono armati e stanno devastando le città.

VIDEO NEWSLETTER

Il regime ha perso nel frattempo il controllo di tutta la Cirenaica e di tutte le altre città: solo Tripoli sembra ancora resistere alle parole di Gheddafi. “Gli invidiosi hanno lanciato il malocchio contro la Libia. Al Qaeda è qui”.

Respinge ogni accusa contro di lui e punta il dito contro il terrorismo islamico, contro gli americani: mette in guardia da un eventuale intervento militare americano con la scusa di combattere Bin Laden.

Infine un’altra provocazione al popolo: “Ho dato a voi il potere nel 1977: voi siete responsabili di quel che accade, la pace o la guerra sono nelle vostre mani”. Nel frattempo i voli Alitalia sono sospesi e il prezzo del petroli sta raggiungendo record storici.

fonte: Il Giornale