Home Attualità

Vita dopo la morte: esiste?

CONDIVIDI

Su Natural Style un’intervista collettiva per saperne di più

Il film di Clint Eastwood, Hereafter, parla proprio di questo: cosa c’è dopo la morte? Dove sono quelli che ci hanno lasciato? Domande universali, che l’uomo si pone da millenni, e alle quali non sappiamo dare risposta. Un gruppo di persone molto diverse tra loro (una medium, un teologo, un matematico) hanno risposto a queste domande su Natural Style.

Eastwood ha affermato che “Ognuno ha il suo credo, ma nessuno può conoscere l’aldilà fino a che non ci arriva“. La sensitiva Barbara Amadori ha risposto: “C’è vita dopo la morte. E’ straordinario. La morte è l’azione che ci riporta a casa, che conclude un ciclo di esperienze dettate dall’esigenza delle nostra coscienza di evolversi. Con la morte si scioglie in vincolo con la materia e si torna nella Matrice divina”.

Opposta la risposta del matematico Piergiorgio Odifreddi: “Nessuno si preoccupa di quelo che c’era prima della nostra nascita, non capisco perchè bisogna preoccuparsi di quello che verrà dopo. E’ un’asimmetria. Pensare che dopo la morte ci sia un mondo bellissimo è anacronistico. Usiamo ancora un linguaggio che deriva dall’antichità, oggi ne sappiamo di più e quelle credenze dovrebbero essere superate. La fisica è lo studio di ciò che c’è, il resto è ciò che non c’è. Personalmente, aspetto la dissoluzione della morte, ma non un’altra vita in un mondo che non verrà“.

E voi, cosa ne pensate?

fonte: Natural Style