Home Attualità - Tutte le news in tempo reale Sport fai da te: la corsa

Sport fai da te: la corsa

CONDIVIDI

I passi da seguire per iniziare un’attività sportiva in autonomia

Correre è una splendida occasione per mantenere il nostro corpo in salute, tonico e per respirare un pò di aria sana. Non si comincia però scendendo al parco sotto casa armati di scarpe e tuta. Non tutti possono praticare questo sport, che comunque prevede degli step ben precisi da seguire, per evitare infortuni o malesseri.

Innanzitutto il peso: non deve essere eccessivo; in caso contrario bisogna prima sottoporsi ad una dieta (che deciderà per voi il vostro medico, lo diciamo sempre, no alle diete fai da te). Correre infatti non sempre porta sempre ad una diminuzione del peso: succede nelle persone molto giovani, che hanno un metabolismo più veloce, e comunque nella stragrande minoranza dei casi. La corsa deve essere affiancata ad una dieta ben bilanciata, se lo scopo è quello di perdere peso.

C’è da dire che gli effetti positivi della corsa sono moltissimi: oltre a gambe ben toniche e rassodate, andrete a lavorare anche sulla fascia addominale, ma attenzione alle articolazioni: quelle di ginocchia e caviglie sono messe a dura prova.

Quando sarete pronti, non dovete far altro che seguire una semplice tabella di marcia che vi aiuterà nell’approccio a questa attività fisica. Lo schema iniziale è questo:

  • Camminata veloce di 20 minuti
  • Corsa lentissima di un minuto
  • Camminata veloce di un minuto
  • Corsa lentissima di un minuto
  • Camminata lenta fino allo scadere dell’ora di allenamento

Nell’arco del tempo verificherete i vostri progressi, e aumentando di poco per volta i minuti di corsa potrete arrivare ad uno schema come questo:

  • Camminata veloce di 20 minuti
  • Corsa lentissima di 10 minuti
  • Camminata veloce di un minuto
  • Corsa lentissima di 10 minuti
  • Camminata lenta fino allo scadere dell’ora di allenamento

Ricordate: non prendete mai iniziative azzardate prima di cominciare qualsiasi tipo di allenamento. Sarà il vostro corpo a farvi capire quando è pronto per il passo successivo.

fonte: supersalute.com