Home Attualità

Paradisi in via d’estinzione

CONDIVIDI

Posti splendidi che stanno scomparendo a causa del clima

Barriere coralline tropicali, i ghiacci dell’Antartide, un mare finlandese e una piana nel cuore dell’Asia: cos’hanno in comune? Sono ambienti bellissimi, e a rischio per i cambiamenti climatici: minacciati da aumento delle temperature, siccità, scioglimento dei ghiacci.

A queste aree uniche è dedicato il libro 100 Places to remember before they disappear (Co+Life), che raccoglie appunto i “100 luoghi da vedere prima che scompaiano”: oltre a quelli meno conosciuti e magari disabitati, ci sono anche ambienti come Venezia.

Del progetto fanno parte mostre e un sito (www.100places.com). La selezione è stata fatta sulla base del quarto rapporto di valutazione dell’Intergovernmental Panel on Climate Change, che si occupa dei cambiamenti climatici e che nel 2007 ha vinto il Nobel per la pace.

Il rapporto sottolinea come il riscaldamento sia evidente, con “aumenti delle temperature medie di aria e oceani, diffuso scioglimento di neve e ghiaccio e aumento del livello del mare”.

In questa foto, le isole dell’atollo di Baa, nell’arcipelago delle Maldive, minacciate dall’innalzamento dei mari. Secondo alcune stime, il livello degli oceani aumenterà entro fine secolo da 7 centimetri a 1 metro. Problema enorme, visto che buona parte delle isole delle Maldive è a meno di 1 metro sul livello del mare; il punto più alto è a 2,4 m, sull’isola Villingili, nell’atollo di Seenu. E questo paradiso di 1.190 isole rischia di scomparire.

fonte: Focus