Home Attualità

Husky uccisi perchè inutili

CONDIVIDI

Dopo le Olimpiadi Invernali non servivano più

Più di 100 cani Husky utilizzati durante le Olimpiadi Invernali per trainare le slitte dei turisti sono stati tutti soppressi nel più barbaro dei modi.

La polizia canadese ha giudicato opportuno aprire un’inchiesta su questo inutile massacro, a partire dalla località sciistica di Whistler.

Sono almeno un centinaio i cani di razza Siberian husky trucidati perchè giudicati inutili una volta finiti i Giochi Invernali di Vancouver. Ma il peggio deve ancora venire.

I cani non sarebbero stati uccisi seguendo le previste norme per l’eutanasia degli animali, ma sono stati ammazzati barbaramente.

Gli husky, rimasti senza lavoro, sarebbero stati uccisi brutalmente per poi essere gettati in una fossa comune. A renderlo noto è lo stesso operaio che li ha uccisi e che ha chiesto e ottenuto un indennizzo da una banca locale per lo stress subito.

Il suo avvocato afferma: “non poteva essere un’esecuzione fatta bene, con un solo proiettile a disposizione, e inevitabilmente ha dovuto vedere scene orribili e, per dovere, porvi fine“.

Addirittura, alcuni affermano di aver assistito a scene agghiaccianti dove alcuni superstiti si trascinavano fuori da questo “buco“ a fatica per colpa delle molteplici ferite.