Home Attualità

Haiti: un anno dopo il terremoto

CONDIVIDI

Passato il terremoto ad Haiti è arrivato il colera

Haiti è un cumulo di macerie. È stato il terremoto, un anno fa. E non è cambiato niente. Le case schiacciate sono lì, un milione di persone sono nelle tende. E intanto è passato un uragano ed è arrivato il colera. Al Governo nulla si muove nella direzione giusta: nascono tanti bambini ogni giorno e ne muoiono altrettanti.

Il colera sta colpendo duramente un popolo già in ginocchio a causa del terremoto. I primi dati emersi dall’analisi di AGIRE danno conto di una situazione ancora in piena evoluzione. In un anno infatti si sono susseguiti ad Haiti l’uragano Thomas, l’epidemia di colera e la contestata vicenda elettorale, che hanno costituito un serio ostacolo per le operazioni di emergenza. Un caso eclatante di queste difficoltà è rappresentato dai progetti di ricostruzione, dato che l’assenza di una autorità statale forte, ha di fatto impedito di ottenere le autorizzazioni necessarie in tempi brevi, e al contempo ha reso estremamente complesso individuare i proprietari dei terreni su cui sarebbero dovute sorgere nuove case ed ospedali.