Home Anticipazioni TV

Grande Fratello 2010: Davide, Olivia e Rosa

CONDIVIDI

Il triangolo della casa,confornti e colpi di scena

“Alessia, schifo, solo schifo, non posso aggiungere altro”. Queste sono le parole di Rosa al video trasmesso dal GF che ritrae la settimana appena trascorsa tra il suo ex-fidanzatocon la bionda Olivia, inizialmente amici, successivamente amanti, con una notte di sesso sulle spalle.

Rosa è atterrita e disgustata dall’atteggiamento dei due, soprattutto della persona che fino a poco tempo fa chiamava ‘amore’.

Intanto anche tra i due ragazzi che hanno appena formato la nuova coppia ci sono degli attriti. Baroncini è diffidente dalla bionda, in quanto non riesce a capire se la sua ‘leggerezza’ nel tradire il suo fidanzato esterno, insieme a lei da 2 anni, è da ‘etichettare’ come atteggiamento fortuito oppure se è proprio radicato in Olivia.

“No comment, si sta prendendo le responsabilità solo davanti a Rosa, non nei miei confronti” commenta Olivia all’esposizione da parte di Davide di questo concetto.

“Mi sto prendendo tutte le responsabilità, mi sono infilato io nel tuo letto, ho chiesto scusa a Rosa per quello che le ho fatto passare, tu sei responsabile per la persona che hai fuori, più di questo io non so che dire”, risponde il siculo.

Ma anche Marco, l’ex (ormai) ragazzo di Olivia ha qualcosa da dire. Manda quindi nel pomeriggio un fax alla redazione del GF, letto in diretta durante la discussione.

“Olivia ti scrivo queste poche righe non per quello che hai fatto con il uo gesto, ma per aver infangato la nostra storia, io che ho sempre difeso te e la nostra vita privata. Tu non hai fatto questo errore involontariamente, lo hai calcolato, per una settimana intera. Hai calpestato tutto, purtroppo mi rendo conto che io ero solo innamorato di una persona che evidentemente non esiste. l’Indifferenza è la sola cosa che ti meriti”

“Io non conosco Olivia, quindi non so se questo tipo di errore che lei ha commesso fa parte di lei, se lo ha già fatto o lo rifarebbe. Devo capire”, conclude Baroncini, soprattutto alla luce delle parole di Marco