Home Maternità - Consigli ed idee per le neomamme Gravidanza - Cosa devi sapere prima del parto Episiotomia: Scopriamo cos’è…

Episiotomia: Scopriamo cos’è…

CONDIVIDI

Episiotomia, piccolo intervento chirurgico durante il parto

L’episiotomia è un piccolo intervento chirurgico che si effettua durante il parto, per agevolare la nascita del bambino.

Consiste infatti nel taglio del perineo (muscolo situato tra la vagina e l’ano) che può essere effettuato lateralmente, ossia dal basso della vagina verso la natica, o verticalmente. La ferita viene poi suturata con punti riassorbibili. Questa tecnica viene utilizzata principalmente per prevenire lacerazioni gravi o il ricorrere all’utilizzo della ventosa, del forcipe o della manovra di Kristeller.

L’episiotomia comporta l’adozione di qualche accorgimento per minimizzare i dolori che si possono sentire nei primi giorni, ricorrendo ad esempio alla ciambella quando ci si siede. Per favorire la cicatrizzazione può essere utile cambiare spesso l’assorbente, utilizzare  prodotti specifici e ad azione disinfettante per l’igiene intima, come l’eosina, ed un asciugacapelli al posto della salvietta per asciugarsi.

Generalmente nel giro di un mesetto si ritorna completamente in sesto, possono però manifestarsi fastidi con la ripresa dei rapporti sessuali (a causa della ridotta elasticità dei tessuti) ed episodi di incontinenza urinaria, dato che la muscolatura del pavimento pelvico risulta infragilita. Con un po’ di pazienza e qualche esercizio di rieducazione del perineo potrete comunque ritornare velocemente alla normalità.