Home Moda & Abbigliamento Baselworld: un sogno ad occhi aperti

Baselworld: un sogno ad occhi aperti

CONDIVIDI
 Un viaggio tra orologi e gioielli nella fiera più importante del settore…     
baselworld
fiera di basilea marzo 2010

Lusso: una parola che non conosce confini al Salone dell’alta orologeria e della gioielleria che si è tenuto proprio in questi giorni a Basilea. Infatti dal 18 al 25 Marzo la cittadina svizzera ha ospitato la 38a edizione di questo appuntamento a cui partecipano tutti gli anni personaggi del settore e non solo, più di 100.000 visitatori che giungono da tutte le parti del mondo per sapere in anteprima le tendenze e le mode della stagione….. 160.000 mq di esposizione in cui circa 2.000 espositori si danno battaglia a colpi di novità, marchi di altissimo prestigio aspettano proprio questo momento per presentare l’ultimo modello in produzione o il meccanismo più complicato di cui hanno in esclusiva il brevetto….. Parliamo di marchi di tutto rispetto: da Rolex a Omega, da Tag heure a Rado, da Patek Philippe a Audemars Pigue, per quanto riguarda il settore dell’orologeria, e Chopard, Gucci, Chanel, Tiffany & Co. Per quanto riguarda la gioielleria….. Ma questi sono solo alcuni dei marchi presenti. Quest’anno, infatti, sono molte anche le new entry: marchi che hanno deciso di fare il grande passo, presentandosi (come al ballo delle debuttanti) in questa importantissima vetrina che è la fiera di Basilea.        

 Ma impicciamoci un pochino sulle novità più frizzanti….        

 

orologio swarovskySi sà noi donne siamo proprio come le gazze ladre; siamo attratte sempre da ciò che brilla…. e, anche se di minor valore rispetto a tutto il resto, cattura la nostra attenzione una delle new entry: il marchio SWAROVSKY. Si presenta con 16 nuovi modelli di orologi, più uno che fa parte di una collezione limitata, di cui ne esistono davvero pochi esemplari sparsi per il mondo. Potremmo descriverli tutti con tre parole: design, femminilità e precisione. La qualità delle meccaniche svizzere si uniscono allo scintillio delle pietre swarovsky creando un mix perfetto per la donna che ricerca la precisione senza rinunciare all’essere sempre elegante.         

     

MILUNA presenta in esclusiva un ciondolo che raffigura la corona che indossa la “nostra” Miss Italia. Un gioiello che si compone di ben 2550 diamanti di taglio brillante… Sentirsi una regina senza necessariamente essere Miss…..          

    

Dopo aver lanciato la tendenza dei charms che raffiguravano “bags”, stavolta il nostrano ROSATO dedica la sua nuova collezione ai nostri amici animali. Ne esistono due versioni: una linea più preziosa in oro e pietre naturali e una più accessibile in argento e smalto. Essere glamour senza ostentare….  
  
  

      

 Rimanendo sempre nel Made in Italy, da sottolineare la collezione di ANTONINI che, quest’anno, dedica le sue creazioni alla sua città: Milano. Collane, bracciali, orecchini, tutti in metallo prezioso reso attualissimo da alcuni giochi di chiaroscuro dati dall’utilizzo di metallo nero.       

  

  

     

  Sbirciando tra le griffe più in voga, non si poteva non citare la nuovissima collezione della gioielleria di GUCCI.  Ancora una volta il marchio fiorentino riesce a dare l’ispirazione a nuove tendenze. Particolare la nuova collezione “Diamantissima” in cui viene utilizzata la famosa tela diamante creata negli anni trenta: il caratteristico motivo a losanghe che riproduce piccoli diamanti interconnessi su fondo marrone, chiaro o scuro, dà al gioiello un tocco elegante e raffinato.         

     

Per quanto riguarda, infine , l’orologeria una delle novità in assoluto è la presentazione da parte del brand BULGARI di un movimento che porta il loro nome. Un movimento meccanico automatico interamente studiato e progettato da questa importante casa di gioielli.      

           

 A non far parlare di se è, invece, il marchio ROLEX che, benchè abbia presentato un nuovo modello di submariner sia in versione tutta nera che in versione verde, fa rimanere delusi i propri fans per l’uscita della nuova versione del modello Explorer. Del tutto simile al modello precedente, fa accezione il diametro della cassa di dimensione maggiore rispetto al suo predecessore.          

 

Protagonista indiscusso nel campo dell’orologeria rimane ancora PATEK PHILIPPE. L’uscita del nuovo cronografo meccanico a carica manuale lascia davvero senza parole i tanti appassionati del meraviglioso e complesso mondo dell’orologeria…         

     

  Questo viaggio nel fantastico mondo della gioielleria per il momento è concluso……ma non vi preoccupate, vi terremo sempre aggiornate su tendenze e ultima novità….. Alla prossima….. 😉